Riesaminare il tipo di servizio animale consentito dalla National Park Service

Definizione e politica
U.S. Department of Justice
Civil Rights Division
Disability Rights Section

American’s With Disabilities Act
2010 Revised Requirements

The Department of Justice published revised final regulations implementing the Americans with Disabilities Act (ADA) for title II (State and local government services) and title III (public accommodations and commercial facilities) on September 15, 2010, in the Federal Register. These requirements, or rules, clarify and refine issues that have arisen over the past 20 years and contain new, and updated, requirements, including the 2010 Standards for Accessible Design (2010 Standards).
Service Animals Overview
This publication provides guidance on the term “service animal” and the service animal provisions in the Department’s revised regulations.

  • A partire dal 15 marzo 2011, solo i cani sono riconosciuti come animali di servizio ai sensi dei titoli II e III dell'ADA.
  • Un animale di servizio è un cane addestrato individualmente per svolgere lavori o compiti per una persona con disabilità.
  • In generale, gli enti di cui ai titoli II e III devono consentire agli animali di servizio di accompagnare le persone con disabilità in tutte le aree in cui i membri del pubblico sono autorizzati a recarsi.

How “Service Animal” Is Defined
Service animals are defined as dogs that are individually trained to do work or perform tasks for people with disabilities. Examples of such work or tasks include guiding people who are blind, alerting people who are deaf, pulling a wheelchair, alerting and protecting a person who is having a seizure, reminding a person with mental illness to take prescribed medications, calming a person with Post Traumatic Stress Disorder (PTSD) during an anxiety attack, or performing other duties. Service animals are working animals, not pets. The work or task a dog has been trained to provide must be directly related to the person’s disability. Dogs whose sole function is to provide comfort or emotional support do not qualify as service animals under the ADA.

Questa definizione non incide né limita la definizione più ampia di "animale da assistenza" ai sensi della legge sull'equo alloggio o la definizione più ampia di "animale di servizio" ai sensi della legge sull'accesso dei vettori aerei.

Alcune leggi statali e locali definiscono gli animali di servizio in modo più ampio di quanto non faccia l'ADA. Informazioni su tali leggi possono essere ottenute presso l'ufficio del procuratore generale di quello Stato.

Secondo l'ADA, i governi statali e locali, le imprese e le organizzazioni senza scopo di lucro che servono il pubblico in generale devono permettere agli animali da assistenza di accompagnare le persone con disabilità in tutte le aree della struttura in cui il pubblico è normalmente autorizzato ad andare. Ad esempio, in un ospedale sarebbe inappropriato escludere un animale di servizio da aree come le stanze dei pazienti, le cliniche, le mense o le sale d'esame. Tuttavia, può essere opportuno escludere un animale di servizio dalle sale operatorie o dalle unità di combustione, qualora la presenza dell'animale possa compromettere un ambiente sterile.

Nell'ambito dell'ADA, gli animali di servizio devono essere imbrigliati, al guinzaglio o legati, a meno che questi dispositivi non interferiscano con il lavoro dell'animale di servizio o che la disabilità dell'individuo impedisca l'uso di questi dispositivi. In tal caso, l'individuo deve mantenere il controllo dell'animale attraverso la voce, il segnale o altri controlli efficaci.

Quando non è chiaro quale sia il servizio fornito da un animale, sono consentite solo richieste limitate. Il personale può porre due domande: (1) è il cane un animale di servizio richiesto a causa di una disabilità, e (2) quale lavoro o compito è stato addestrato a svolgere. Il personale non può chiedere informazioni sulla disabilità della persona, richiedere documentazione medica, richiedere una speciale tessera di identificazione o documentazione di addestramento per il cane, o chiedere che il cane dimostri la sua capacità di svolgere il lavoro o il compito.

  • Le allergie e la paura dei cani non sono motivi validi per negare l'accesso o rifiutare il servizio alle persone che utilizzano animali di servizio. Quando una persona allergica alla forfora e una persona che utilizza un animale di servizio deve trascorrere del tempo nella stessa stanza o struttura, ad esempio, in un'aula scolastica o in un rifugio per senzatetto, entrambi dovrebbero essere alloggiati assegnandoli, se possibile, in luoghi diversi all'interno della stanza o in stanze diverse della struttura.
  • Una persona disabile non può essere invitata a rimuovere il suo animale di servizio dal locale a meno che: (1) il cane è fuori controllo e il conduttore non intraprende azioni efficaci per controllarlo o (2) il cane non è rotto in casa. Quando vi è un motivo legittimo per chiedere la rimozione di un animale di servizio, il personale deve offrire alla persona disabile la possibilità di ottenere beni o servizi senza la presenza dell'animale.

Where Service Animals Are Allowed
Inquiries, Exclusions, Charges, and Other Specific Rules Related to Service Animals
Revised ADA Requirements: Service Animals

Gli stabilimenti che vendono o preparano alimenti devono consentire l'accesso agli animali di servizio nelle aree pubbliche anche se le norme sanitarie statali o locali vietano l'accesso agli animali nei locali.

  • Le persone con disabilità che utilizzano animali di servizio non possono essere isolate da altri avventori, trattate meno favorevolmente di altri avventori, o addebitate tasse che non vengono addebitate ad altri avventori senza animali. Inoltre, se un'azienda richiede il pagamento di un deposito o di una tassa da parte degli avventori con animali domestici, deve rinunciare alla tassa per gli animali di servizio.
  • Se un'azienda come un hotel normalmente addebita agli ospiti per i danni che causano, un cliente con disabilità può essere addebitato anche per i danni causati da lui stesso o dal suo animale di servizio.
  • Il personale non è tenuto a fornire cure o cibo per un animale di servizio.

Miniature Horses
In addition to the provisions about service dogs, the Department’s revised ADA regulations have a new, separate provision about miniature horses that have been individually trained to do work or perform tasks for people with disabilities. (Miniature horses generally range in height from 24 inches to 34 inches measured to the shoulders and generally weigh between 70 and 100 pounds.) Entities covered by the ADA must modify their policies to permit miniature horses where reasonable. The regulations set out four assessment factors to assist entities in determining whether miniature horses can be accommodated in their facility. The assessment factors are (1) whether the miniature horse is housebroken; (2) whether the miniature horse is under the owner’s control; (3) whether the facility can accommodate the miniature horse’s type, size, and weight; and (4) whether the miniature horse’s presence will not compromise legitimate safety requirements necessary for safe operation of the facility.

ADA Information Line:

800.514.0301 (Voice) and 800.514.0383 (TTY)
24 hours a day to order publications by mail.
M-W, F 9:30AM – 5:30PM, Th 12:30PM – 5:30PM (Eastern Time) to speak with an ADA Specialist. All calls are confidential with the U.S. Department of Justice

For more information about the ADA, please visit ADA Service Animals or call the toll-free number. To receive e-mail notifications when new ADA information is available, visit the ADA website’s home page and click the link near the top of the middle column.